side-area-logo

TCS: Tactical Combat Shooting®

CORSO DI TIRO OPERATIVO

KMA offre un corso di tiro operativo militare sviluppato secondo il metodo Israeliano, progettato strettamente per la massima efficienza nella situazione di reale pericolo.  Scopo del corso è infatti quello di trasmettere tecniche, competenze e metodologie mirate ad un reale utilizzo sul campo da parte di operatori professionali.

TIRO DINAMICO OPERATIVO: NON SOLO SPORT, MA ANCHE PREPARAZIONE PROFESSIONALE

È fondamentale chiarire immediatamente la differenza fra i corsi di tiro operativo militare offerti da KMA e i corsi di tiro dinamico che è possibile frequentare presso molte altre scuole.
Normalmente, infatti, con la definizione di “tiro dinamico sportivo” si fa riferimento ad una disciplina sportiva che prevede semplicemente il tiro con armi da fuoco non da posizioni stazionarie, ma in movimento. Sebbene si tratti di una disciplina di sicuro interesse nel proprio ambito, non ha la pretesa di avere alcuna applicazione pratica per i professionisti.
Il tiro operativo militare insegnato nei corsi KMA, è una metodologia appunto militare, che segue le tecniche israeliane per permettere la massima efficienza in situazioni belliche reali, di conflitto e pericolo concreto. È senz’altro anch’esso un tiro “dinamico”, perché prevede il movimento dell’operatore, ma non è tutto. In un corso di tiro operativo militare si viene sottoposti a situazioni di stress crescente, e costretti ad affrontare situazioni simulate ma realistiche, in singolo ed in team, per acquisire una metodologia d’intervento efficace e risolutiva in un vero scontro a fuoco che sia utile alla sopravvivenza propria e altrui.

Corso di tiro operativo

Contattaci per maggiori informazioni

Il corso di tiro KMA si basa sul sistema israeliano denominato Tactical Combat Shooting®, un metodo elaborato per essere estremamente e realmente efficace in situazioni di stress. I corsi prevedono 8 ore di training intensivo ed un gruppo di massimo 10 partecipanti. Si può partecipare con la propria arma semiautomatica o richiedere l’arma in loco. Per accedere al corso è necessario il Porto d’Armi (di qualsiasi tipo), non è necessaria alcuna esperienza pregressa.

Invia una mail ad info@kma.it o compila il form che trovi in fondo alla pagina per iscriverti o richiedere maggiori informazioni.

8 ore di training intensivo per ciascun livello per apprendere come difendere efficacemente se stessi o altre persone.

Combattere con un’arma da fuoco è qualcosa di completamente diverso dal saperci semplicemente fare fuoco. Se l’ obiettivo è imparare a combattere per difendere se stessi o altre persone, la comune pratica al tiro statico o dinamico sportivo non è ideale allo scopo. E’ invece imperativo apprendere concetti e metodi fondamentali atti a proteggersi, lavorare e comunicare in team, osservare l’ambiente, utilizzare un veicolo, lavorare tra la folla, gestire l’adrenalina e prendere con lucidità decisioni cruciali in rapidissimo tempo.

 Sfruttare l’esperienza israeliana 

Il sistema israeliano denominato “Tactical Combat Shooting”® (Marchio depositato in Italia da KMA) da noi insegnato possiede proprio tali caratteristiche. Indubbiamente gli israeliani hanno esperienza da vendere in termini di risposte armate ad attacchi violenti ed hanno elaborato un metodo di combattimento molto aggressivo ma semplice, basato su un’infinità di esperienze pregresse, che risulta quindi estremamente e realmente efficace. Il particolare training proposto da KMA insegna il metodo israeliano immergendo il corsista in un ambiente realistico, con altrettanto realistiche necessità ed imprevisti, stimolando l’operatore al ragionamento, all’adattamento alla situazione ed al lavoro in team, il tutto in condizione di crescente stress indotto.

Gli istruttori di Tiro

certificati a norma di legge

I Corsi sono diretti da Manuel Spadaccini, unico italiano ad essere richiesto in Russia per l’addestramento degli Spetsnaz, e dall’ istruttore di tiro israeliano Daniele Cattaneo. Il lavoro, molto impegnativo, viene eseguito in condizioni di severe norme sicurezza, sotto la attenta ed esperta guida degli Istruttori di Tiro certificati a norma di legge, in strutture regolarmente autorizzate ed a noi esclusivamente riservate.

Non vogliamo degli automi, noi vogliamo degli operatori pensanti
Testimonial by Manuel Spadaccini
Manuel Spadaccini
Fondatore e Direttore Tecnico KMA
KMA offre vari tipi di corsi con armi da fuoco con metodo israeliano

certificati a norma di legge

  • Pistol
    Pistola, training per combattimento con armi corte

    Il percorso formativo prevede 4 livelli a difficoltà crescente per un totale di 32 ore di training.

    Il programma specifico è appositamente studiato per trasmettere ai corsisti le più efficaci tecniche di impiego delle armi corte. Posizioni, tiro, movimento, protezione, comunicazione in team e molto altro.

    Vai al corso di tiro operativo con pistola “TCS Pistol”

  • Rifle
    Fucile d’Assalto, training per combattimento con armi lunghe

    Il percorso formativo prevede 3 livelli a difficoltà crescente per un totale di 24 ore di training.

    Il programma specifico è appositamente studiato per trasmettere ai corsisti le più efficaci tecniche di impiego delle armi lunghe. Posizioni, tiro, movimento, protezione, comunicazione in team e molto altro.

    Vai al corso di tiro operativo con fucile d’assalto “TCS rifle”

Pistol

Pistola, training per combattimento con armi corte

Il percorso formativo prevede 4 livelli a difficoltà crescente per un totale di 32 ore di training.

Il programma specifico è appositamente studiato per trasmettere ai corsisti le più efficaci tecniche di impiego delle armi corte. Posizioni, tiro, movimento, protezione, comunicazione in team e molto altro.

Rifle

Fucile d’Assalto, training per combattimento con armi lunghe

Il percorso formativo prevede 3 livelli a difficoltà crescente per un totale di 24 ore di training.

Il programma specifico è appositamente studiato per trasmettere ai corsisti le più efficaci tecniche di impiego delle armi lunghe. Posizioni, tiro, movimento, protezione, comunicazione in team e molto altro.

L’adrenalina gioca brutti scherzi

necessità, problematiche ed imprevisti

Il Tactical Combat Shooting® israeliano sposa specifiche soluzioni quali ad esempio: posizioni di tiro raccolte e compatte, volte alla massima stabilità, caratteristica utile quando, trovandosi ad esempio in contesti pubblici come mercati o centri commerciali, l’operatore può essere urtato da civili in fuga oppure quando viceversa, in ambienti ristretti, viene urtato da colleghi in movimento. Nelle fasi di cambio caricatore od in qualsiasi caso di movimentazione del fucile, viene insegnato a tenere lo sguardo verso il nemico, per non perdere nulla del teatro operativo, semmai -quando necessario- sarà l’arma a salire nel campo visivo e non viceversa. Se l’operatore desidera far fuoco da dietro un riparo, la canna dell’arma dovrà leggermente oltrepassare la barriera, per evitare di sparare accidentalmente sul riparo stesso, generando pericolosi rimbalzi del proiettile esploso o semplicemente evitare il distacco di detriti dalla parete che potrebbero finire negli occhi dell’operatore (può sembrare strano ma è stato osservato che in un vero scontro a fuoco l’adrenalina può giocare brutti scherzi e certi errori avvengono non di rado). Sono solo piccoli esempi delle caratteristiche di questo straordinario metodo di combattimento ma che ben illustrano i concetti fondamentali che lo hanno definito, come le reali necessità, problematiche ed imprevisti che un operatore coinvolto in un vero scontro a fuoco è chiamato ad affrontare.

Parola d’ordine: aggressività

veloce e decisiva risoluzione dello scontro

Anche l’aggressività, come in ogni combattimento che si rispetti, è fondamentale. L’ingaggio israeliano è infatti molto aggressivo, caratterizzato da un corposo volume di fuoco. La precisione assoluta lascia posto alla necessità che l’ostile riceva rapidamente almeno 3-4 colpi in corpo, questo per non dargli tempo di rispondere al fuoco e/o di raggiungere un riparo. Tale soluzione deriva anche da specifiche esigenze di stoppare rapidamente eventuali azioni atte ad innescare esplosivi e, più in generale, ad ottenere una veloce e decisiva risoluzione dello scontro. Sfruttando l’esperienza acquisita, il “Tactical Combat Shooting”® israeliano è orientato alla massimizzazione della performance e al drastico abbassamento dei rischi.

All’aperto o in edifici, anche al buio

bonifica, rastrellamento ed irruzione in ambienti chiusi, di giorno ma anche di notte

Ovviamente un sistema di combattimento tanto efficace e particolare necessita di un idoneo training, supportato da un’organizzazione affidabile, munita di istruttori esperti, idonei strumenti e specifiche aree addestrative. Per questo KMA dispone di diverse aree training, in Italia ed all’estero, per la formazione dei propri corsisti al combattimento con pistola e/o fucile d’assalto: ampi poligoni all’aperto per semplici o articolati esercizi, praticati prima con fedeli simulacri e successivamente a fuoco, anche mediante l’utilizzo di veicoli. Si aggiungono inoltre nella disponibilità dell’Accademia ampi e complessi edifici per la movimentazione tra stanze, corridoi, scale, ascensori, mense, toilette, scantinati, ecc… che consentono esercizi realistici di bonifica, rastrellamento ed irruzione in ambienti chiusi, di giorno ma anche di notte. Buona parte degli interventi e dei reali scontri a fuoco avvengono infatti in condizioni di scarsa luce o buio completo, per questo i nostri corsi prevedono esercizi a fuoco, movimentazione in singolo ed in team, comunicazione e gestione degli imprevisti in ogni condizione di luce.

Tirare il grilletto? L’ultimo dei problemi

capacità di ragionamento e di adattamento

Lo stress indotto la fa da padrone nella nostra proposta formativa. Non solo la scarsa luce quindi, ma anche la gestione della fatica fisica, degli imprevisti come inceppamenti, trasporto feriti, transizioni d’emergenza da arma lunga a corta, sono sempre in agguato nei programmi proposti. I corsi KMA sviluppano volutamente nell’allievo la capacità di ragionamento e di adattamento. Sono queste le caratteristiche che rendono un operatore veramente professionale e, soprattutto, esse posso indubbiamente fare la differenza riportandolo a casa vivo dopo uno scontro a fuoco. Come dicono spesso gli Istruttori KMA “Tirare il grilletto è l’ultimo dei problemi”

 Calendario Corsi TCS Pistol e Rifle
TCS PistolLiv. 112 Marzo 2018Milanoesauriti
TCS Rifle  Liv. 119 Marzo 2018Milanoesauriti
TCS PistolLiv. 19 Aprile 2018Milano8
TCS PistolLiv. 216 Aprile 2018Milanoesauriti
TCS PistolLiv. 423 Aprile 2018Milanoesauriti
TCS RifleLiv. 27 Maggio 2018Milano1
TCS PistolLiv. 114 Maggio 2018Milano2
TCS PistolLiv. 321 Maggio 2018Milanoesauriti
TCS RifleLiv. 128 Maggio 2018Milano7
 
Richiedi informazioni

Vuoi ricevere ulteriori dettagli? Contattaci senza impegno!

*

*

*

Inviando il modulo accetti le condizioni sul trattamento dei dati personali.

X