side-area-logo

Krav Maga – Kapap

Perché impararli

I TEMPI STANNO CAMBIANDO, LO VEDI ANCHE TU

Governi, istituzioni, Forze dell’Ordine e compagnie private stanno adattandosi alla situazione attuale, fatta di insicurezza e maggiore pericolo rispetto anche solo ad un decennio fa, incrementando i livelli di protezione a 360° (ad esempio leggi qui). Lo scopo è aumentare la sicurezza dei cittadini e delle infrastrutture.

Ciò può essere utile, ma noi riteniamo che la sicurezza debba partire già dal singolo cittadino: apri le tue vedute ed adattati alla situazione.

LA TUA SICUREZZA E QUELLA DEI TUOI CARI DEVE PARTIRE DA TE.

Il Krav Maga ed il Kapap vengono insegnati come applicazione per sopravvivere ad una aggressione per strada o in un luogo chiuso (anche piccolo come un ascensore), prevedono efficaci tecniche per autodifesa, combattimento corpo a corpo, a mani nude o con armi (anche improvvisate) e protezione di terza persona. Queste Discipline, grazie alle loro diverse finalità professionali (Police e Military), sono strumenti indispensabili anche per professionisti come Operatori della Sicurezza, Forze dell’Ordine e Militari e, se inserite in un addestramento che prevede anche lo sviluppo delle capacità di gestione delle emozioni in situazioni di improvviso stress, possono realmente incrementare le possibilità di successo e sopravvivenza durante una aggressione. Minacce, aggressioni anche a mano armata, tentativi di violenze sessuali, ecc… sono drammaticamente in costante aumento e possono purtroppo accadere a chiunque. Per non stigmatizzare il territorio italiano, precisiamo che è una situazione comune in tutto il mondo, di seguito è riportato il tasso di crescita dei crimini violenti pro capite registrato dall’InterPol per ogni nazione.

Minacce, aggressioni anche a mano armata, tentativi di violenze sessuali, ecc… sono drammaticamente in costante aumento e possono purtroppo accadere a chiunque.
Per non stigmatizzare il territorio italiano, precisiamo che è una situazione comune in tutto il mondo, di seguito è riportato il tasso di crescita dei crimini violenti pro capite registrato dall’InterPol per ogni nazione.

“Sul campo di battaglia il vero nemico è la paura, non la baionetta o la pallottola”

Robert Jackson, ispettore generale, British Army, XIX secolo

Krav Maga Academy aggressione coltello www

Tasso di crescita dei crimini violenti pro capite

USA 1957-2000

+500%

CANADA 1962-2000

+400%

Norvegia, Grecia 1977-2000

+500%

Australia, Nuova Zelanda 1977-2000

+400%

Svezia, Austria, Francia 1977-2000

+300%

Belgio, Danimarca, Germania, UK, Olanda, Ungheria 1977-2000

+200%

Italia, Svizzera 1977-2000

+200%
X