side-area-logo

ATTENZIONE: ECCO COME STANNO LE COSE NEL PANORAMA DEL KRAV MAGA IN ITALIA. LEGGILO, FALLO PER TE!

ATTENZIONE: ECCO COME STANNO LE COSE NEL PANORAMA DEL KRAV MAGA IN ITALIA. LEGGILO, FALLO PER TE!

 

Premessa: questo è un post scritto e pubblicato nel 2011, ma è purtroppo quantomai attuale, anzi, la situazione è anche peggiorata. Se desideri avvicinarti al mondo del Krav Maga, ti consigliamo vivamente di dedicare qualche minuto del tuo tempo alla lettura di questo articolo. Fallo per te. Avrai maggiori strumenti per valutare a chi affidare la tua preparazione e comprenderai perché può essere pericoloso affidarsi a scuole che vantano una miriade di centri. Ricorda, difficilmente si ritrova la qualità nella quantità. Se non vuoi leggerlo, puoi guardare il video in fondo a questa pagina. Visita inoltre la nostra pagina dedicata alla “ETICA KMA”

24.06.2011

Il Direttore Tecnico e Fondatore della Krav Maga Academy,  Manuel Spadaccini, tiene a informare nel modo che lo contraddistingue, descrivendo senza retorica e senza finzioni, come stanno realmente le cose nella moltitudine di proposte nel panorama nazionale delle scuole di Krav Maga.

Tutti coloro che sono interessati ad imparare il vero Krav Maga si faranno un quadro più preciso di come orientarsi tra i vari istruttori, scuole ed organizzazioni e come “funziona” –purtroppo- al momento il Krav Maga in Italia.

Ciao a tutti, immagino che se state leggendo questa pagina siate interessati o quantomeno incuriositi dalla Disciplina del Krav Maga e/o del Kapap. Ciò mi entusiasma.

Grazie alla mia professione spesso mi capita che mi venga chiesto di persona (ma anche da lontane regione d’Italia, tramite telefonate e/o mail), un consiglio per come individuare una valida scuola Krav Maga alla quale affidarsi. Molti infatti notano come il “fenomeno Krav Maga” sia in grande espansione e temono di capitare nelle “mani” sbagliate. Dubbio più che lecito. Anzitutto sono lusingato che mi vengano rivolte questo genere di domande e sono onorato della fiducia che in me viene riposta. Detto questo, occorre considerare che la Disciplina del Krav Maga in Italia è relativamente giovane, non è ancora ben regolamentata e ciò consente a chiunque di aprire scuole, associazioni sportive (addirittura con il nome di “federazione”, ma che NON SONO riconosciute dal CONI clicca qui) e generare a sua volta nuovi “adepti” istruttori. Non importa se essi siano realmente capaci o meno, importa “conquistare” nuove città e province, espandersi il più possibile, ma in questo modo essi trasformano il Krav Maga in un business e basta.  E questo non va bene!

Provate a farvi un giro sui siti delle numerose Scuole ed Organizzazioni presenti in Italia. Vedrete che moltissime propongono Corsi da Istruttore, rilasciando il “Diploma” nel giro di pochi weekend. Miei stessi Allievi, che ambivano a divenire istruttori ma che, considerati i miei elevati ed inflessibili standard di valutazione, molto difficilmente avrebbero avuto l’opportunità di insegnare in KMA, sono ricorsi a questo stratagemma. Dopo aver frequentato come normali atleti in KMA, hanno acquisito rapidamente altrove un diploma da istruttore per poi operare in altre scuole o aprendone di loro. Ciò è molto triste perchè a mio avviso un “Istruttore” è una figura importante, è colui che è incaricato di trasmettere qualcosa ad altri, qualcosa che per primo possiede ed ha ben assimilato, non che invece ha comprato. Questo significa ingannare i propri Allievi, senza alcuna morale ne etica. Perché? Semplice, è un puro investimento per soldi, per creare un business. Un Corso da Istruttore Krav Maga può costare anche cifre significative (e qui si vede anche il business di molte scuole che lo rilasciano), ma per il novello istruttore è un investimento da far fruttare.

Il passo successivo del nuovo “Istruttore” è quello di far fruttare i soldi spesi aprendo corsi di Krav Maga e di Autodifesa a destra e a manca, magari associandosi ad altri novelli come lui.

I suoi Allievi inizieranno ad arrivare e -se inesperti- crederanno di apprendere veramente il Krav Maga, invece verranno soltanto ingannati praticando 40-50 minuti di riscaldamento (con addominali, piegamenti sulle braccia e altri classici esercizi praticabili ovunque) con un istruttore magari lui stesso palesemente fuori forma fisica ma che, paratosi dietro un fischietto, mostrerà alla fine della lezione solo 2-3 tecniche, sempre più o meno le stesse, mandandoli a casa sudati e convinti di aver ben speso tempo, denaro ed energie. Altri Allievi invece, già esperti perché magari provenienti da altre Discipline da combattimento, rimarranno delusi ed accantoneranno il Krav Maga descrivendolo persino come inefficace. Ecco, non so quale delle due sia la situazione peggiore, ma vi posso assicurare purtroppo che accade fin troppo spesso. Questo è il motivo per cui ho deciso di scrivere queste righe, proprio per rendere nota questa assurda situazione.

C’è da dire che ci sono ovviamente anche scuole serie, dove gli istruttori si formano duramente e in molti anni, che hanno avuto esperienze dirette e costanti in Israele e che insegnano con etica e passione. Questa è la filosofia che vige in KMA dove il Diploma da Istruttore viene rilasciato solamente a chi veramente se lo suda e dimostra di ECCELLERE negli anni. KMA desidera che il Krav Maga venga insegnato solamente da personale altamente qualificato. Per avere un’idea di ciò che intendo cliccate su questa pagina e vedrete il percorso che ha svolto un Atleta KMA per conquistare solo il grado di Assistente Istruttore. Per fortuna ho potuto osservare la stessa etica anche in altre Scuole in Italia, ma non molte a dire il vero, pertanto consiglio sempre a chi decide di intraprendere un percorso nel Krav Maga di provare diverse scuole prima di iscriversi. Ricordatevi che ne avete la possibilità. “Non Lasciate che un cattivo insegnante vi tolga la possibilità di scoprire ed imparare un nuova, fantastica Disciplina. Non affidatevi alla scuola sotto casa solo per comodità. State investendo le vostre risorse. Assicuratevi di scegliere il meglio per voi. Provate in diverse scuole ed usate il cervello. Capirete da voi se vi stanno ingannando, ma se non provate differenti approcci non capirete. E diffidate dalle scuole che in pochi anni aprono un’infinità di nuovi Centri. Qualità e quantità spesso non vanno d’accordo.

So che queste righe potranno infastidire qualcuno e non mi interessa, perchè sono anche certo che faranno invece piacere ai quei VERI Istruttori di Krav Maga che sicuramente sanno di cosa sto parlando e probabilmente lo condividono pienamente.

Per concludere, consiglio tutti voi, prima di iscrivervi ad un Corso di Krav Maga, di provare diverse lezioni in diversi Centri, Scuole e con differenti Istruttori. Vi stupirete nel vedere ed apprezzare il diverso livello di preparazione di ogni insegnante e -credetemi- noterete come a volte gli Allievi in alcune scuole siano molto meglio preparati rispetto a (pseudo)istruttori che invece insegnano in altre.

Vi auguro il meglio nella vita.

Manuel Spadaccini

KMA

X